Il Ticino anche nelle carceri haitiane

Pubblicato giorno 1 giugno 2018 - Attualità, Haiti, In home page

nicole_francisco_e_nicola2
Condividi su:   Facebook Twitter Google

Già dal 2010 in occasione della prima visita, la CMSI si è interessata delle condizioni dei detenuti, constatando che erano tenuti in modo infraumano. Da allora regolarmente sono proseguite le visite, accompagnate da distribuzione di prodotti per l’igiene di cui mancano assolutamente, ma anche con l’invio di macchine da cucire, stoffe, macchinari per fare scarpe, cuoio, medicine,…

Ora i tre missionari Francisco, Nicola e Nicole hanno pure loro visitato le carceri di Anse à Veau e di Mragoâne vedendo che i carcerati, molti dei quali minorenni e molti senza condanna, sono tenuti in piccole celle, raggruppati a decine, senza spazio nemmeno per dormire e senza aria. D’accordo con Giustizia e Pace diocesana hanno ritenuto di dare una mano e di visitare regolarmente questi locali. Da laggiù arriva un appello per l’invio di prodotti per l’igiene.

Caritas Ticino e CMSI si sono messe a disposizione per veicolare l’appello. Quanto si vuol donare può essere depositato al Centro San Giuseppe a Lugano entro il 6 giugno. Nei giorni seguenti partirà un container che porterà anche materiali didattici. In seguito i nostri missionari ci presenteranno un progetto per un intervento più strutturato. Grazie a chi risponderà presente anche a questa iniziativa.

Condividi su:   Facebook Twitter Google

Lascia un commento

  • (will not be published)