Diario da Genova

Pubblicato giorno 10 luglio 2018 - Attualità, Campo Estivo, Campo Estivo 2018, In home page, in primo piano

WhatsApp Image 2018-07-09 at 11.00.25 (1)
Condividi su:   Facebook Twitter Google

Genova-Begato, luglio 2018

Ci troviamo alla periferia di Genova, circondati da enormi palazzoni che raccontano migliaia di vite nascoste, che si svelano a poco a poco. La parola chiave di questa prima settimana di campo è disagio sociale. Girando per le strade e vivendo nei saloni parrocchiali, abbiamo incontrato decine di persone che trovano nelle tre suore presenti e in parrocchia un punto di riferimento e di sostegno. Caffelatte compare ogni giorno per chiedere un tazzone di latte e qualche biscotto, la nostra cuoca N. è in fila al banco alimentare e ne incrociamo lo sguardo mentre le diamo il pacco, S. abita con i muri ricoperti di muffa e non può aprire le finestre a causa delle pantegane che gironzolano sul suo balcone, M. con la sua misera pensione mantiene i nipoti che non trovano lavoro, M. abita accanto a un uomo agli arresti domiciliari e a un giro di persone losco e poco chiaro, G. custodisce in casa tre frigoriferi, di cui solo uno funziona: non ha i soldi per depositarli in discarica, perciò li usa come armadi, A. vive in un appartamento che porta sui muri i segni di tutti gli inquilini precedenti, e praticamente non ha mobili. Nonostante ciò, insiste per offrirci un trancio di pizza al supermercato.
Ci siamo inseriti in diversi progetti: corso di cucito, raccolta e distribuzione alimentare, mensa, visite a domicilio, spazio Zero (adolescenti), Amici della costa (animazione anziani), manutenzione casa delle suore. Abbiamo in programma una colonia diurna per gli anziani, che prevede pure alcune gite nei dintorni e pranzi comunitari. Siamo stati accolti a braccia aperte e i volontari locali fanno di tutto per farci sentire a casa: hanno portato Michele ad arrampicare, ci hanno messo a disposizione un pc per guardare le partite della Svizzera, ci hanno portati a visitare Genova e il Santuario della Guardia. Tutta questa generosità ci sprona a fare del nostro meglio per poter restituire almeno in parte la Bellezza che riceviamo.

WhatsApp Image 2018-07-09 at 11.00.25 (2)
Condividi su:   Facebook Twitter Google

Lascia un commento

  • (will not be published)