Ciad

Condividi su:   Facebook Twitter Google

L’anno giubilare 2000 aveva fatto decidere all’allora vescovo mons. Torti di lasciare un segno tangibile del cammino fatto, secondo le indicazioni di papa Giovanni Paolo II. La Conferenza missionaria fu incaricata di trovare un progetto di fratellanza con una Chiesa nel sud del mondo. Dato che già negli anni ’80 un vescovo del Ciad si era fatto vivo con mons. Corecco per avere la presenza di un prete ticinese in una diocesi appena fondata, si riprese in mano la richiesta e fu facile riagganciare il vescovo mons. Michele Russo, comboniano di origini siciliane e iniziare un cammino di preparazione per inserire nella futura parrocchia della Santa Famiglia di Mbikou nella diocesi di Doba un prete con unéquipe di laici. Un territorio molto vasto con numerosi villaggi con una chiesa parrocchiale e tante cappelle disseminate sul territorio è stato il campo di lavoro della prima équipe e di chi seguì nel tempo. I missionari avevano dovuto adattarsi al ngambay lingua locale, più facilmente accessibile alla gente che l’ufficiale lingua francese.

Da alcuni anni non abbiamo più presenza fisica con un’équipe, ma manteniamo stretti contatti con la realtà della savana ciadana.

La Conferenza missionaria segue il lavoro educativo delle suore messicane della congregazione delle hermanas de los pobres del sagrado corazon, che sono impegnate con i genitori nell’educazione di 700 allievi, alloggiati in una bella scuola costruita con i mezzi raccolti in Ticino e che accoglie circa 400 allievi di Mbikou e dei villaggi attorno.

Inoltre la Conferenza missionaria sostiene il seminario interdiocesano di Bebedjia, aiutando nel mantenimento della struttura.

Regolarmente alcuni volontari partono dal Ticino per lavori di manutenzione sia nella parrocchia che nell’ospedale Saint Joseph di Bebedjia, gestito dalla diocesi locale di Doba e in cui sono attive le suore comboniane della provincia italiana.

Attualmente la parrocchia della Santa Famiglia è curata da un prete locale.

Condividi su:   Facebook Twitter Google