Suor Laura – una comboniana a servizio della vita a Kotido

Pubblicato giorno 5 Luglio 2022 - Diario Missionario, In home page, in primo piano, Senza categoria

Condividi su:   Facebook Twitter Google

Carissimi fratelli e carissime sorelle

Saluti carissimi da noi Missionarie Comboniane e dal nostro staff con cui condividiamo questa esperienza e opportunità di essere al servizio dei più poveri e vulnerabili.
Arrivo da una forte esperienza in Sud Sudan, ora insieme a sr. Joyce condividiamo le nostre capacità e intuizioni con questo gruppo umano, i Karimojon. Un gruppo proveniente dall’Ethiopia del Sud poi migrato in Uganda e Kenya. A Kotido abbiamo il gruppo Jie -i guerrieri, coloro che fanno le razzie delle mucche. Hanno alle spalle una grande storia di sofferenza e ovviamente si difendono.
C’è bisogno di tempo e impegno costante nella guarigione da traumi cosi profondi. Noi cerchiamo di “esserci” prima di tutto, ascoltare, portare pazienza, compassione e desiderio di camminare insieme cercando di evitare atteggiamenti di dipendenza.
Abbiamo anche un servizio di maternità infantile, un programma nutrizionale e di cura e di riabilitazione dalla tubercolosi e dall’infezione dell’HIV. Vorremmo lavorare per rendere questa realtà sanitaria autonoma, ci impegniamo a responsabilizzare le piccole autorità locali, ma quando c’è emergenza ovviamente dobbiamo spendere il tutto per tutto per salvare la vita.
In questo periodo abbiamo un’affluenza giornaliera di 60 /65 persone e la media di ricoverati è di 100 persone. E’ un lavoro abbastanza pesante anche perché non abbiamo la possibilità di avere personale sufficiente adeguato e ben formato. Un giovane ha appena concluso gli studi a Lira come laboratorista . E’ una grande soddisfazione ,vedremo l’impegno .
Abbiamo ricevuto da voi la generosa offerta di 10.000 Franchi svizzeri che useremo certamente per affrontare le spese del personale, per acquistare medicine e un po’ di cibo per i bambini. Non abbiamo parole per esprimervi la nostra profonda riconoscenza e il nostro sincero GRAZIE a nome di tutti coloro che ne beneficeranno. È veramente bello poter avere amici su cui posare il nostro capo quando la vita si fa pesante. Grazie a tutti voi impegnati costantemente ad aiutare le Chiese ad aprirsi alla solidarietà e alla condivisione. Chissà se un giorno qualcuno di voi potrà venire a visitarci. Sappiate che siete i BENVENUTI.
Accogliamo nella nostra vita lo Spirito Santo e permettiamogli di trasformarci. Che Dio vi benedica e vi ricompensi.
Fraternamente in Cristo

Sr.Laura Gemignani SMC

Condividi su:   Facebook Twitter Google